31 dicembre 2016 record

In Uncategorized Posted

Soltanto a metà dicembre il Paese nel suo complesso ha adottato un lockdown duro. ______________________(*)    Al prezzo di riferimento dell’azione registrato lo scorso 2 febbraio. Intesa Sanpaolo non si assume alcun obbligo di aggiornare pubblicamente e di rivedere previsioni e stime a seguito della disponibilità di nuove informazioni, di eventi futuri o di altro, fatta salva l’osservanza delle leggi applicabili. Tale distribuzione, se approvata dall’Assemblea, avrà luogo a partire dal giorno 24 maggio 2017 (con stacco cedole il 22 maggio e record date il 23 maggio). Tali previsioni e stime comportano rischi ed incertezze che potrebbero avere un impatto significativo sui risultati attesi e si fondano su assunti di base. Il risultato corrente lordo è pari a 1.556 milioni di euro, rispetto ai 1.067 milioni del terzo trimestre 2016 e ai 508 milioni del quarto trimestre 2015. Nello scenario avverso dello stress test al 2018, il Common Equity ratio è risultato pari al 10,2%;●    elevata liquidità e forte capacità di funding: attività liquide per 150 miliardi di euro ed elevata liquidità prontamente disponibile per 96 miliardi, a fine dicembre 2016; rispettati già oggi i requisiti di liquidità Liquidity Coverage Ratio e Net Stable Funding Ratio di Basilea 3, in largo anticipo sulla data prevista per l’entrata in vigore a regime (2018); operazioni di finanziamento con BCE per ottimizzare il costo del funding e supportare gli investimenti delle aziende clienti pari mediamente nel quarto trimestre del 2016 a 41,5 miliardi di euro (27,6 miliardi mediamente nel primo trimestre 2016, 27,7 miliardi mediamente nel secondo trimestre 2016, 36,4 miliardi mediamente nel terzo trimestre 2016 e 23,2 miliardi mediamente nel 2015), costituite interamente dall’operazione TLTRO con scadenza quadriennale (a metà dicembre 2016 il Gruppo ha partecipato alla terza operazione TLTRO II per un ammontare pari a circa 3,5 miliardi di euro, dopo avere partecipato a fine giugno 2016 alla prima operazione TLTRO II per circa 36 miliardi, a fronte del rimborso integrale del finanziamento TLTRO I in essere per 27,6 miliardi di euro, e a fine settembre 2016 alla seconda operazione TLTRO II per circa 5 miliardi);●    dividendi cash per 3 miliardi di euro: il Consiglio di Amministrazione riunitosi oggi ha deliberato di proporre alla prossima Assemblea ordinaria la distribuzione di 17,8 centesimi di euro per azione ordinaria e 18,9 centesimi per azione di risparmio, al lordo delle ritenute di legge. martedì 6 dicembre 2016 14:27 ROMA - Tutto pronto per l' Atleticom We Run Rome , la 10km in scena nelle strade dlla capitale giunta ormai alla 6ª edizione che prenderà il via sabato 31 dicembre. MIGLIORAMENTO NEL TREND DEL CREDITO: SCENDONO LO STOCK DI CREDITI DETERIORATI E IL FLUSSO DI CREDITI DETERIORATI PROVENIENTI DA BONIS (IL FLUSSO ANNUALE PIU’ BASSO DALLA COSTITUZIONE DI INTESA SANPAOLO).INTESA SANPAOLO E’ UN ACCELERATORE DELLA CRESCITA DELL’ECONOMIA REALE IN ITALIA: 48 MLD DI EURO DI NUOVO CREDITO A MEDIO-LUNGO TERMINE A FAMIGLIE E IMPRESE DEL PAESE NEL 2016 (+16% VS 2015); CIRCA 24 MILA AZIENDE RIPORTATE IN BONIS NEL 2016 E OLTRE 52 MILA DAL 2014. 2015. Tutte le previsioni e le stime successive, scritte ed orali, attribuibili a Intesa Sanpaolo o a persone che agiscono per conto della stessa sono espressamente qualificate, nella loro interezza, da queste dichiarazioni cautelative. 2016, A € 1.816 MLN DA € 2.022 MLN DEL 3° TRIM. Le attività finanziarie della clientela risultano pari a 864 miliardi di euro (dopo le elisioni per le componenti che costituiscono sia raccolta diretta sia raccolta indiretta), in aumento del 2,6% rispetto al 31 dicembre 2015. 29 Dicembre 2016. 2015• RETTIFICHE SU CREDITI A € 1.174 MLN NEL 4° TRIM. Si precisa che la società di revisione sta completando la revisione legale del bilancio. © Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Roma con decreto n° 225/2015. Le commissioni nette del quarto trimestre 2016 aumentano del 7,5% rispetto ai 1.878 milioni del quarto trimestre 2015. _________(10)    Dopo la deduzione dei dividendi proposti per l’esercizio 2016 e delle cedole maturate sulle emissioni di Additional Tier 1. 31 dicembre 2020 Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore: Il 2020 conferma il record del 2019 Il Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco DOCG fa … _________(9)    In occasione della redazione del resoconto intermedio al 30 settembre 2008, sono intervenute - a seguito della crisi finanziaria internazionale - alcune modifiche nei principi contabili internazionali IAS, omologate dalla Commissione Europea, che in estrema sintesi hanno consentito di riclassificare - in determinate circostanze che si configurino come eventi inusuali - strumenti finanziari non quotati, o non più quotati, in un mercato attivo e non più detenuti per finalità di negoziazione o disponibili per la vendita: in particolare dalla categoria degli strumenti di trading  a quella delle attività disponibili per la vendita o delle attività detenute fino alla scadenza o dei finanziamenti e crediti e dalla categoria delle attività disponibili per la vendita a quella dei finanziamenti e crediti. 31 dicembre 2020: i piloti di MotoGP e SBK tirano le somme, tra auguri e buoni propositi Suzuki: GSX-R1000R in versione 'Legend Edition' per celebrare i … Questo sito utilizza anche cookie di profilazione al fine di inviare comunicazioni pubblicitarie personalizzate e consente anche l'invio di cookie di "terze parti" (impostati da un sito web diverso da quello visitato). Archivio Notizie del 31 Dicembre 2016. Considerando, oltre alle rettifiche specifiche, anche il valore delle garanzie relative alle sofferenze, il grado di copertura complessivo delle stesse è pari al 153% includendo le garanzie reali e al 160% includendo anche le garanzie personali. 2016, A € 2.356 MLN DA € 2.117 MLN DEL 3° TRIM. In quest’ambito, i crediti in sofferenza si attestano a 14.895 milioni di euro rispetto ai 14.973 milioni del 31 dicembre 2015, con un’incidenza sui crediti complessivi pari al 4,1% (4,3% al 31 dicembre 2015) e un grado di copertura al 60,6% (61,8% a fine 2015). La Divisione Insurance nel 2016 registra:-    proventi operativi netti per 1.172 milioni, +6,4% rispetto a 1.102 milioni del 2015, pari a circa il 7%     dei proventi operativi netti consolidati del Gruppo (6% nel 2015);-    costi operativi per 173 milioni, +8,1% rispetto a 160 milioni del 2015;-    un risultato della gestione operativa di 999 milioni, +6,1%    rispetto a 942 milioni del 2015;-    un cost/income ratio al 14,8%    rispetto al 14,5% del 2015;-    un ammontare complessivo di accantonamenti e rettifiche di valore nette pari a    12 milioni, rispetto a 19 milioni del 2015;-    un risultato corrente lordo pari a 1.008 milioni, +9,2% rispetto a 923 milioni del 2015;-    un risultato netto pari a 669 milioni, +6,2% rispetto a 630 milioni del 2015.Le prospettive per l’esercizio in corsoPer il Gruppo Intesa Sanpaolo, nel 2017 è atteso un aumento del risultato della gestione operativa, conseguente alla crescita dei ricavi e al continuo cost management, e del risultato lordo, con una riduzione del costo del rischio. 2016,ESCLUDENDO L'AMMONTARE DI TRIBUTI E ALTRI ONERIRIGUARDANTI IL SISTEMA BANCARIO (°). In ogni caso, sarà molto interessante verificare ciò che accadrà nel 2017. (Dati aggiornati al 4 agosto 2018) In quell’occasione infatti, Whatsapp ha raggiunto i 63 miliardi di messaggi scambiati in un unico giorno, un numero davvero incredibile soprattutto se consideriamo i 7.9 miliardi di immagini e i 2.4 miliardi di video. I risultati effettivi possono differire significativamente (ed essere più negativi di) da quelli previsti o impliciti nei dati previsionali. Ultime 24h: Attività solare che nella giornata del 31 dicembre è proseguita a livelli molto bassi. In Australia è caldo record. Escludendo l’ammontare di tributi e altri oneri riguardanti il sistema bancario, il risultato è pari a 1.153 milioni di euro nel quarto trimestre 2016, rispetto ai 697 milioni nel terzo trimestre 2016 e ai 261 milioni nel quarto trimestre 2015. Capodanno, record storico dei brindisi Made in Italy. Lo stato patrimoniale al 31 dicembre 2016 Per quanto riguarda lo stato patrimoniale consolidato, al 31 dicembre 2016 i crediti verso la clientela sono pari a 365 miliardi di euro, in crescita del 5% rispetto al 31 dicembre 2015 (in aumento del 2,8% se si considerano i volumi medi annui anziché quelli di fine periodo). Conseguentemente, il risultato della gestione operativa ammonta a 1.816 milioni di euro, in diminuzione del 10,2% rispetto ai 2.022 milioni del terzo trimestre 2016 e in aumento del 19,4% rispetto ai 1.521 milioni del quarto trimestre 2015, con un cost/income ratio nel quarto trimestre 2016 pari al 56,5%, rispetto al 51,1% del terzo trimestre 2016 e al 61,9% del quarto trimestre 2015. WhatsApp: record di messaggi il 31 dicembre 75 miliardi di messaggi inviati in un giorno (5 miliardi di video e 13 miliardi di immagini): record per WhatsApp, registrato nell'ultimo giorno dell'anno. 02 Dicembre 2020 (ANSA) - GINEVRA, 02 DIC - Il 2020 è destinato a diventare uno dei tre anni più caldi mai registrati e potrebbe persino superare il record stabilito nel 2016. ALLEGATO A INDAGINE SULL’AGRITURISMO - al 31 dicembre 2016 TRACCIATO RECORD DEL MODELLO DI RILEVAZIONE Posizione Lunghezza Da col. A col. Codice Descrizione Note Localizzazione dell’azienda agrituristica 1 2 1 -:- 2 01 -:- 20 Regione Cfr. Il SILSO/SIDC conta 29 macchie, in leggero aumento rispetto ieri (26). TgLa7d del 31 dicembre 2020 . Segnala. Criptovalute: è davvero possibile “minarle” tramite lo Smartphone? 2016 VS 2° TRIM. Sabato 31 Dicembre 2016 torna la l'ATLETICOM WE RUN ROME, la 10 km più bella del mondo giunta ormai alla … 2016 IN CRESCITA VS 3° TRIM. (Dati aggiornati al 27 ottobre 2017) “record date”); le registrazioni in accredito ed in addebito compiute sui conti successivamente a tale termine non rileva - no ai fini della legittimazione all’esercizio del voto in Assemblea. Le previsioni e le stime ivi formulate si basano su informazioni a disposizione di Intesa Sanpaolo alla data odierna. In dettaglio, si registra una diminuzione del 2% delle commissioni da attività bancaria commerciale e del 2,6% delle commissioni da attività di gestione, intermediazione e consulenza (risparmio gestito, prodotti assicurativi, collocamento titoli,...), nel cui ambito la componente relativa a intermediazione e collocamento di titoli scende del 20% e quella relativa al risparmio gestito del 7,4% (con commissioni di performance pari a 43 milioni nel 2016 e a 202 milioni nel 2015), mentre quella relativa ai prodotti assicurativi aumenta del 12,5%.Il risultato dell’attività assicurativa ammonta a 995 milioni di euro, rispetto ai 997 milioni del 2015.Il risultato dell’attività di negoziazione è pari a 1.190 milioni di euro (comprendenti 121 milioni di dividendi provenienti dalla quota detenuta in Banca d’Italia) rispetto a 1.034 milioni del 2015 (comprendenti 144 milioni di dividendi provenienti dalla quota detenuta in Banca d’Italia), con la componente relativa alla clientela che aumenta a 456 milioni da 321 milioni, quella di capital markets e attività finanziarie AFS che cresce a 214 milioni da 152 milioni, quella dell’attività di trading e tesoreria (comprendente i predetti dividendi) che diminuisce a 501 milioni da 561 milioni e quella dei prodotti strutturati di credito che registra un saldo positivo per 19 milioni rispetto a un saldo nullo. Come sappiamo infatti, Whatsapp ha anche introdotto le chiamate VOIP e le videochiamate, che piano piano si stanno diffondendo andando a rimpiazzare storici servizi come Skype e Face Time. Ti potrebbe interessare. E’ evidente come questa applicazione abbia di fatto reinventato il modo di comunicare attraverso i cellulari, mandando definitivamente in pensione gli SMS, ma non solo. 2016 E € 923 MLN NEL 4° TRIM. UTILE NETTO DEL 2016 A € 3,1 MLD, A € 3,7 MLD SE SI ESCLUDONO I CONTRIBUTI E GLI ALTRI ONERI RIGUARDANTI IL SISTEMA BANCARIO.PROPOSTA DI DIVIDENDI CASH PER € 3 MLD. Video successivo. Next. Recensione SSD Western Digital Blue: qualità ed affidabilità, Il trucco per migliorare le prestazioni del PC portatile o fisso…, Dark Web: ecco la guida completa per accedere con il proprio…, Smartphone: come capire se è stato intercettato e quali lo impediscono, Google: i trend del 2020 per regali di Natale dal successo…. I record lituani del nuoto sono i tempi più veloci mai nuotati in una competizione, ... 31 luglio 2009: Campionati mondiali: Roma, Italia: Farfalla: 50 m 23"58 b Tadas Duškinas: ... 8 dicembre 2016: Campionati mondiali: Windsor, Canada: 100 m 46"58 Simonas Bilis: 11 dicembre 2016: Le inadempienze probabili diminuiscono a 14.435 milioni di euro dai 17.091 milioni del dicembre 2015 e i crediti scaduti/sconfinanti scendono a 437 milioni di euro da 1.022 milioni di fine 2015. In quest’ambito, nel quarto trimestre 2016 gli interessi netti ammontano a 1.748 milioni di euro, in diminuzione del 6% rispetto ai 1.859 milioni del terzo trimestre 2016 e del 9,2% rispetto ai 1.926 milioni del quarto trimestre 2015. 12 [solo testo] Mf 31-12-2020 UN ALTRO MESE PER L’INTESA SU STX (Campo Teresa) pag. (°)    Contributi ordinari e straordinari al fondo di risoluzione, contributi ordinari al fondo di garanzia dei depositi e oneri relativi alle rettifiche di valore riguardanti Atlante e lo schema volontario del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi. WatchMojo Español. La Divisione Asset Management fornisce soluzioni di asset management rivolte alla clientela del Gruppo, alle reti commerciali esterne al Gruppo e alla clientela istituzionale tramite Eurizon Capital. ... 2016 e 2017. 2016, VS € 628 MLN NEL 3° TRIM. È morta Sofia, la bimba "farfalla" simbolo della lotta alle malattie rare. NOWCASTING SOLARE – 31 DICEMBRE 2020. La Divisione Banca dei Territori nel 2016 registra:-    proventi operativi netti per 8.611 milioni, -4,9% rispetto a     9.056 milioni del 2015, pari a circa il 51% dei proventi operativi netti consolidati del Gruppo (53% nel 2015);-    costi operativi per 4.902    milioni, -1,1% rispetto a 4.958 milioni del 2015;-    un risultato della gestione operativa di 3.709    milioni, -9,5% rispetto a 4.098 milioni del 2015;-    un cost/income ratio al 56,9% rispetto al 54,7% del 2015;-    un ammontare complessivo di accantonamenti e rettifiche di valore nette pari a 2.096 milioni, rispetto a 2.137 milioni del 2015;-    un risultato corrente lordo pari a 2.614 milioni, +27,8% rispetto a 2.045 milioni del 2015;-    un risultato netto pari a 1.837 milioni, +61,9% rispetto a 1.135 milioni del 2015. Ma il disastro di oggi è in gestazione da mesi. La Divisione Private Banking nel 2016 registra:-    proventi operativi netti per 1.740 milioni, +3,6% rispetto a 1.680 milioni del 2015, pari a circa il 10% dei proventi operativi netti consolidati del Gruppo (10% anche nel 2015);-    costi operativi per 534 milioni,    +0,4%     rispetto a 532 milioni del 2015;-    un risultato della gestione operativa di 1.206    milioni, +5,1% rispetto a 1.148 milioni del 2015;    -    un cost/income ratio al 30,7% rispetto al 31,7% del 2015;    -    un ammontare complessivo di accantonamenti e rettifiche di valore nette pari a 38 milioni, rispetto a 39 milioni del 2015;    -    un risultato corrente lordo pari a 1.168 milioni, +5,3% rispetto a 1.109 milioni del 2015;-    un risultato netto pari a 710 milioni, +7,1% rispetto a 663 milioni del 2015. Prepariamoci a vedere altri servizi cadere sotto i colpi di questa applicazione, che sta diventando sempre più un vero e proprio centro multi funzione per i nostri smartphone, con buona pace dei diretti competitors. (3)    Stimato applicando ai dati di bilancio del 31 dicembre 2016 i parametri indicati a regime, considerando l’assorbimento totale delle imposte differite attive (DTA) relative all’affrancamento del goodwill e alle rettifiche su crediti, l’atteso assorbimento delle DTA relative alle perdite pregresse e il Danish compromise (per cui gli investimenti assicurativi vengono trattati come attivi ponderati per il rischio anziché dedotti dal capitale, con un beneficio di 14 centesimi di punto). sabato 31 dicembre 2016. DIVIDEND YIELD (*) DELL’ 8,2% PER L’ORDINARIA E DEL 9,2% PER LA RISPARMIO, SOLIDO UTILE NETTO:•  € 3.111 MLN NEL 2016, VS € 2.739 MLN NEL 2015; € 3.670 MLN, VS € 3.091 MLN, ESCLUDENDO L’AMMONTARE DI TRIBUTI E ALTRI ONERI RIGUARDANTI IL SISTEMA BANCARIO (°)•  € 776 MLN NEL 4° TRIM. Down Under sta scoppiando l'estate, e che estate. (Real Estate Owned Company) pienamente operativa, con un impatto positivo per il Gruppo stimato in circa 50 milioni di euro dal 2014;-    operativa la partnership con KKR-Pillarstone;•    persone e investimenti come fattori abilitanti:-    circa 4.500 persone già riconvertite su iniziative prioritarie;-    attuato il Piano di Investimento destinato alle persone del Gruppo, con il più alto numero di partecipanti nella storia del Gruppo;-    programma “Big Financial Data” pienamente in linea con gli obiettivi (coinvolte circa 500 persone);-    pienamente operativo il Chief Innovation Officer e costituito il “Centro per l’Innovazione”, per la formazione e lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e della “filiale ideale”, presso il nuovo Grattacielo Intesa Sanpaolo a Torino;-    lanciato un programma di digitalizzazione su larga scala per accrescere l’efficienza e il livello di servizio nei processi operativi prioritari; pienamente operativa la Digital Factory, con il lancio della digitalizzazione di 12 processi chiave, di cui 7 già completati;-    lanciato un programma di Advanced Analytics riguardante iniziative commerciali e operative in varie unità organizzative;  -    avviato l’investimento per il rinnovamento del layout di 1.000 filiali (circa 80 filiali ad oggi);-    sottoscritti oltre 190 accordi con le organizzazioni sindacali;-    oltre 5.700 persone si avvalgono già dello “smart working”;-    pienamente operativo il “Programma di Welfare Integrato”. Il risultato netto consolidato è pari a 3.111 milioni di euro, rispetto ai 2.739 milioni del 2015, dopo la contabilizzazione di:-    imposte sul reddito per 1.422 milioni di euro;-    oneri di integrazione e incentivazione all’esodo (al netto delle imposte) per 150 milioni; -    oneri derivanti dall’allocazione dei costi di acquisizione (al netto delle imposte) per 112 milioni;-    tributi e altri oneri riguardanti il sistema bancario (al netto delle imposte) pari a 559 milioni di euro, derivanti da oneri ante imposte pari a 464 milioni per i contributi ordinari e straordinari al fondo di risoluzione, a 115 milioni per i contributi ordinari al fondo di garanzia dei depositi, a 227 milioni per le rettifiche di valore riguardanti Atlante e a 15 milioni per quelle riguardanti lo schema volontario del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi; questa voce nel 2015 ammontava a 352 milioni, derivanti da oneri ante imposte pari a 473 milioni per i contributi ordinari e straordinari al fondo di risoluzione e pari a 43 milioni per i contributi ordinari al fondo di garanzia dei depositi;-    una quota di utili di pertinenza di terzi pari a 78 milioni. 2016 E € 508 MLN NEL 4° TRIM. Whatsapp ha comunicato dei dati incredibili in relazione al 31 dicembre 2016, quando sono stati scambiati oltre 63 miliardi di messaggi, con 7.9 miliardi di immagini. A € 4.172 MLN DA € 4.139 MLN DEL 3° TRIM. 2015 E -18,6% NEL 1° TRIM. È partito il countdown per l'ATLETICOM WE RUN ROME 2016. Recensione Western Digital My Passport SSD: produttività in ogni dove! (4)    Dopo la deduzione dei dividendi proposti per l’esercizio 2016 e delle cedole maturate sulle emissioni di Additional Tier 1. L’utile dei gruppi di attività in via di dismissione ammonta a 881 milioni di euro (costituiti dalla plusvalenza derivante dalla cessione di Setefi e Intesa Sanpaolo Card), rispetto a 23 milioni nel terzo trimestre 2016 e a 22 milioni nel quarto trimestre 2015. Infatti, la concorrente Telegram integra decisamente molte più funzioni, e dunque Whatsapp sarà chiamata a rinnovarsi profondamente e, soprattutto, ad introdurre le medesime funzionalità. La raccolta amministrata è pari a 155 miliardi, in diminuzione del 6,7% rispetto al 31 dicembre 2015.I coefficienti patrimoniali al 31 dicembre 2016 - calcolati applicando i criteri transitori in vigore per il 2016, tenendo conto di 3 miliardi di euro di dividendi proposti per l’esercizio 2016 - risultano pari a:-    12,7% per il Common Equity ratio (10) (13% a fine 2015),-    13,9% per il Tier 1 ratio (10) (13,8% a fine 2015),-    17% per il coefficiente patrimoniale totale (10) (16,6% a fine 2015). In dettaglio, si registra una flessione dell’ 1,3% delle commissioni da attività bancaria commerciale e un aumento del 7,2% delle commissioni da attività di gestione, intermediazione e consulenza, nel cui ambito l’apporto da intermediazione e collocamento di titoli sale del 21,2% e quello da prodotti assicurativi cresce del 9%, mentre quello da risparmio gestito diminuisce del 3,2% (con 85 milioni di euro di commissioni di performance registrate nel quarto trimestre 2015). 11 [solo testo] BONO GIUSEPPE Italia Oggi 31-12-2020 UN NUOVO POLO NAVALE A PALERMO (Costa Gaetano) pag. Non viene fatta alcuna dichiarazione o garanzia, espressa o implicita, in riferimento a, e nessun affidamento dovrebbe essere fatto relativamente all’imparzialità, accuratezza, completezza, correttezza e affidabilità delle informazioni ivi contenute. Sarà un fine anno all’insegna dell’atletica e della corsa su strada domani 31 dicembre. Cod.Regione (8)    A fronte di un utile netto consolidato del Gruppo pari a 3.111 milioni di euro e di un utile individuale della Capogruppo pari a 1.760 milioni di euro, la proposta prevede la distribuzione cash di 1.655.900.556,48 euro come dividendi a valere sull’utile d’esercizio (corrispondenti a 9,8 centesimi per ciascuna azione ordinaria e a 10,9 centesimi per ciascuna azione di risparmio) e di 1.343.382.171,68 euro come assegnazione di riserve a valere sulla Riserva sovrapprezzi di emissione (corrispondenti a 8 centesimi per ciascuna azione, ordinaria e di risparmio). Al 31 dicembre 2016, tenendo conto di 3 miliardi di euro di dividendi proposti, il Common Equity ratio pro-forma a regime è risultato pari al 12,9% (6)(7), livello top tra le maggiori banche europee, e il Common Equity ratio secondo i criteri transitori in vigore per il 2016 al 12,7% (7). Il progetto di bilancio d’esercizio e il bilancio consolidato al 31 dicembre 2016 verranno sottoposti all’approvazione del Consiglio di Amministrazione previsto per il 21 febbraio 2017. Tesla, Elon Musk conferma notevoli miglioramenti al sistema FSD, Asteroide è mistero: materiale artificiale trovato nei frammenti. Si segnala che verranno messi a disposizione degli azionisti e del mercato, entro il 16 marzo 2017, il progetto di bilancio d’esercizio e il bilancio consolidato al 31 dicembre 2016 che verranno sottoposti all’esame della società di revisione incaricata della revisione contabile del bilancio. O sul significato della cura" (2017), “Imago Pietatis” (2020). - approvare la relazione di gestione al 31 dicembre 2016; - distribuire per le quote di Classe "B" (n. 66.870.417) dividendi per un totale di euro 4.012.225,02 e fissare per il 20 febbraio 2017 la relativa messa in pagamento, che sarà effettuata con valuta 22 febbraio 2017 (record date 21 febbraio 2016). Più precisamente, la proposta prevede la distribuzione di 2.999.282.728,16 euro (8), risultante da un importo unitario di 17,8 centesimi di euro per ciascuna delle n. 15.859.786.585 azioni ordinarie e di 18,9 centesimi di euro per ciascuna delle n. 932.490.561 azioni di risparmio; non verrà peraltro effettuata alcuna distribuzione alle azioni proprie di cui la Banca si trovasse eventualmente in possesso alla record date. 15:10. Senza queste riclassificazioni si sarebbe registrato un impatto ante imposte positivo sul risultato dell’attività di negoziazione del quarto trimestre 2016 pari a 6 milioni (un impatto negativo di 9 milioni nel 2016, positivo di 2 milioni nel 2015, di 60 milioni nell’esercizio 2014, di 94 milioni nell’esercizio 2013 e di 135 milioni nell’esercizio 2012, negativo di 11 milioni nel 2011, positivo di 92 milioni nel 2010 e di 73 milioni nel 2009, negativo di 460 milioni nel 2008) e un impatto negativo ante imposte direttamente sul patrimonio netto al 31 dicembre 2016 pari a 894 milioni (con un impatto positivo di 19 milioni nel quarto trimestre 2016 e negativo di 210 milioni nel 2016). La creatura di Brian Acton e Jan Koum, acquistata da Facebook nel 2009 per 19 miliardi di dollari, continua a mantenere salda la propria leadership, facendo registrare annualmente nuovi record. I costi operativi ammontano a 2.356 milioni di euro e crescono dell’ 11,3% rispetto ai 2.117 milioni del terzo trimestre 2016, con un aumento del 6,4% per le spese del personale a seguito degli incentivi per supportare la crescita, del 21,9% per le spese amministrative e del 10,2% per gli ammortamenti; i costi operativi del quarto trimestre 2016 diminuiscono del 4,6% rispetto ai 2.470 milioni del corrispondente trimestre 2015, a seguito di una riduzione del 6,1% per le spese del personale e del 3,7% per le spese amministrative e di un aumento  del 2,5% per gli ammortamenti. Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari, Fabrizio Dabbene, dichiara ai sensi del comma 2 articolo 154 bis del Testo Unico della Finanza che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili. Il risultato dell’attività di negoziazione di 247 milioni del quarto trimestre 2016 si confronta con i 57 milioni del quarto trimestre 2015, trimestre in cui l’apporto della componente relativa alla clientela era stato di 44 milioni, quello della componente di capital markets e attività finanziarie AFS di 21 milioni, quello dell’attività di trading e tesoreria negativo per 10 milioni e quello dei prodotti strutturati di credito di 2 milioni. I dati di conto economico dei quattro trimestri del 2015 e dei primi tre trimestri del 2016 sono stati riesposti riconducendoli alle voci della nuova formulazione del prospetto di conto economico riclassificato, introdotta a decorrere dal quarto trimestre 2016 per migliorare la visibilità della redditività operativa:1.    la voce “Altri proventi (oneri) operativi netti” non include più:-    i contributi al fondo di risoluzione e al fondo di garanzia dei depositi, che adesso sono inclusi nella nuova voce “Tributi ed altri oneri riguardanti il sistema bancario (al netto delle imposte)” inserita dopo la voce “Risultato corrente lordo”, che sostituisce la precedente voce “Risultato corrente al lordo delle imposte”;-    gli elementi non ricorrenti che non hanno natura operativa, come i proventi dalla cessione di VISA Europe (secondo trimestre 2016) e l’apporto positivo inerente una vertenza (terzo trimestre 2015), che adesso sono inclusi nella nuova voce “Altri proventi (oneri) netti”, inserita dopo la voce “Risultato della gestione operativa” e comprendente anche la voce, in precedenza distinta, “Utili (perdite) su attività finanziarie detenute sino a scadenza e su altri investimenti”; 2.    la voce “Altri proventi (oneri) operativi netti” adesso include la voce, in precedenza distinta, “Utili (perdite) di partecipazioni valutate al patrimonio netto”;3.    la nuova voce “Accantonamenti netti e rettifiche di valore nette su altre attività” include le voci, in precedenza distinte, “Accantonamenti netti ai fondi rischi ed oneri” e “Rettifiche di valore nette su altre attività”;4.    la voce “Utile (perdita) dei gruppi di attività in via di dismissione” adesso non è più al netto delle imposte ed è inserita prima della voce “Risultato corrente lordo”, che sostituisce la precedente voce “Risultato corrente al lordo delle imposte”.Inoltre, ai fini di comparabilità dei risultati:-    i dati di conto economico e di stato patrimoniale dei quattro trimestri del 2015 e del primo trimestre del 2016 sono stati riesposti a seguito della firma del contratto di vendita di Setefi e di Intesa Sanpaolo Card e del perfezionamento della cessione di un portafoglio di crediti in bonis della controllata Accedo; le relative componenti sono state deconsolidate linea per linea, attribuendo l’apporto di Setefi e di Intesa Sanpaolo Card in termini di conto economico e di stato patrimoniale all’utile/perdita e alle pertinenti voci di attivo e passivo dei gruppi di attività in via di dismissione e quello del portafoglio di Accedo in termini di conto economico all’utile di pertinenza di terzi;-    inoltre, i dati di conto economico e di stato patrimoniale del primo trimestre 2015 sono stati riesposti a seguito della rescissione dell’accordo di compravendita della controllata ucraina Pravex-Bank firmato nel gennaio 2014; le relative componenti sono state riconsolidate linea per linea, mentre in precedenza il relativo apporto in termini di conto economico e di stato patrimoniale era attribuito, rispettivamente, all’utile/perdita e alle pertinenti voci di attivo e passivo dei gruppi di attività in via di dismissione;-    infine, sono stati riesposti linea per linea, a seguito del consolidamento di Risanamento, i dati di conto economico dei primi due trimestri 2015 - attribuendo il corrispondente risultato netto agli utili di pertinenza di terzi - e i dati di stato patrimoniale del primo trimestre 2015.

Nausea In Gravidanza Forum, Master Coordinamento 2019, Concorso Polizia Municipale Livorno, Trappola Per Genitori 2 Streaming, Genitori In Trappola Streaming Hd, Trekking Reggio Emilia, App Val Di Fiemme, Bambini Stonati Che Cantano, La Stessa Cosa'' In Inglese, Ugo Foscolo Schema Riassuntivo, Matematica Classe Prima, Bortolato,