Sheila Rock alla ricerca del Bello con Fabrizio Zampetti e Acmesign

La fotografia di Sheila Rock alla ricerca del Bello con Fabrizio Zampetti

Immagini iconiche che raccontano un tempo complicato, la ribellione di una generazione, un ritmo nuovo che rompe gli schemi, attraverso gli occhi sensibili di una fotografa capace di catturare l’essenza stessa di ciò che ritrae. Sheila Rock è nota per le sue fotografie indimenticabili dedicate al Punk e ai più grandi musicisti (dai The Clash ai Sex Pistols, fino agli U2, Sting, Brian Ferry e Sade) ma sono solamente parte della sua produzione artistica: la moda, i ritratti, gli interni, ogni scatto rivela qualcosa che va oltre il soggetto, alla scoperta della sua unicità, della sua anima.

È lei lo sguardo dietro i ritratti magnetici di Fabrizio Zampetti che da vent’anni è protagonista indiscusso del mondo degli immobili di lusso e rappresenta, oggi, una nuova figura nel settore, l’House Hunter, garante di certezza, discrezione e professionalità. Negli scatti, in un rigoroso bianco e nero, la raffinata atmosfera che riporta alla mente la Hollywood degli anni Trenta e Quaranta, prerogativa di Zampetti, incontra l’intensità dell’arte fotografica, in un percorso per immagini alla ricerca di ciò che va oltre l’apparenza: la pura Bellezza.

L’innata capacità che Sheila Rock possiede di entrare in empatia con il soggetto e svelarne l’identità più recondita è la caratteristica che ha convinto Gianluca Piroli (AD di Acmesign) che fosse la scelta giusta: «Stavo cercando qualcuno che lo potesse interpretare in modo credibile, – racconta Piroli – che avesse la sensibilità per capire un preciso momento della storia. Lei lo ha immortalato in passato e nuovamente ha dato vita con le sue immagini a un periodo specifico. Sa comprendere veramente un concept ed è bravissima nel renderlo iconico».

 My-Way HOUSE-HUNTER Zampetti_07_062

Comments are closed.